Banner di INNrete

Registro delle imprese - autoriparatori - CCIAA di Caserta

Menù di navigazione rapido

Logo della Camera di Commercio di Caserta

Cartella selezionata

  • ..
  • Autoriparatori

 

 

News correlate:

3/10/2017

Registro Imprese - Deposito Bilanci

L’art. 2435 del Codice Civile prevede l’obbligo -  a carico degli amministratori di società di...

Altre news su Registro imprese

 

13/4/2017

Registro delle Imprese -

Nella Sezione Registro Imprese - Contatti - Richiesta assistenza, gli utenti interessati possono, attraverso l'apposito modulo, richiedere l'assistenza nella compilazione...

Altre news su Registro imprese

 

6/3/2017

Modelli ARC/Mediatori/Spedizionieri - Obbligo sottoscrizione con firma digitale

Si comunica che dal prossimo 1° aprile, i modelli Arc, Mediatori e Spedizionieri, allegati rispettivamente alle pratiche riguardanti l...

Altre news su Registro imprese

 

Registro delle imprese - autoriparatori

Novità in materia di autoriparazione - Legge 122/1992:

 

Dal 5 gennaio 2013 le due preesistenti attività di meccanica/motoristica ed elettrauto sono unificate nella nuova categoria denominata “Meccatronica”.

E’ quanto prevede la L. 11 dicembre 2012, n. 224, pubblicata sulla G.U. n. 297 del 21/12/2012.

Le attività previste e disciplinate dalla nuova L. 122/92 sono quindi tre:

 

a) meccatronica
b) carrozzeria
c) gommista

 

Ai sensi dell’articolo 3 comma 1 della legge 224/2012, le imprese che, alla data di entrata in vigore della presente legge, sono iscritte nel registro delle imprese o nell'albo delle imprese artigiane e sono abilitate congiuntamente alle attivita' di meccanica-motoristica ed  elettrauto, ai sensi dell'articolo 1, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 122, nel testo vigente prima della data di entrata in vigore della presente legge, sono abilitate di diritto allo svolgimento della nuova attivita' di meccatronica, di cui al citato comma 3 dell'articolo 1 della legge n. 122 del 1992, come sostituito dall'articolo 1 della presente legge.

Ai sensi dell’articolo 3 comma 2 della legge 224/2012,le imprese che, alla data di entrata in vigore della presente legge, sono iscritte nel registro delle imprese o nell'albo delle imprese artigiane e sono abilitate alle attivita' di meccanica- motoristica o a quella di elettrauto, ai sensi dell'articolo 1, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 122, nel testo vigente prima della data di entrata in vigore della presente legge, possono proseguire le rispettive attivita' per i cinque anni successivi alla medesima data. Entro tale termine, le persone preposte alla gestione tecnica delle predette imprese, qualora non siano in possesso di almeno uno dei requisiti tecnico-professionali previsti dalle lettere a) e c) del comma 2 dell'articolo 7 della citata legge n. 122 del 1992, devono frequentare con esito positivo il corso professionale di cui alla lettera b) del medesimo comma 2, limitatamente alle discipline relative all'abilitazione professionale non posseduta. In mancanza di cio', decorso il medesimo termine, il soggetto non puo' essere preposto alla gestione tecnica dell'impresa ai sensi dell'articolo 10 del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 14

dicembre 1999, n. 558.

Ai sensi dell’articolo 3 comma 3 della legge 224/2012,qualora, nell'ipotesi di cui al comma 2, la persona preposta alla gestione tecnica, ai sensi dell'articolo 10 del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 14 dicembre 1999, n. 558, anche se titolare dell'impresa, abbia gia' compiuto cinquantacinque anni alla data di entrata in vigore della presente legge, essa puo' proseguire l'attivita' fino al compimento dell'eta' prevista, ai sensi della disciplina vigente in materia, per il conseguimento della pensione di vecchiaia.

Le imprese esercenti attività di autoriparazione devono presentare una denuncia di inizio attività al registro imprese od all'albo artigiani.

L'esercizio dell'attività è subordinato al possesso di particolari requisiti professionali e morali ed è obbligato a possederli anche chi esercita l'attività di autoriparazione per uso interno avente carattere strumentale o accessorio.

Requisiti per l'impresa individuale o la società:

  • disponibilità di spazi e locali per la cui utilizzazione in relazione all'attività siano state acquisite le prescritte autorizzazioni amministrative idonee a contenere i veicoli oggetto di intervento e le strumentazioni occorrenti per l'esercizio dell'attività;
  • dotazione delle attrezzature e delle strumentazioni previste dall'apposito Decreto del Ministero dei trasporti;
  • designazione di un responsabile tecnico, avente un rapporto di immedesimazione con l'impresa in qualità di titolare, dipendente, socio o familiare collaboratore per ciascuna delle attività richieste, in possesso dei requisiti richiesti;
  • sede nella provincia in cui viene chiesta l'iscrizione.

Requisiti per il responsabile tecnico:

  • essere cittadino italiano o di altro Stato membro della Comunità Europea, ovvero di uno Stato, anche non appartenente alla Comunità Europea, con cui sia operante la condizione di reciprocità;
  • non aver riportato condanne definitive per reati commessi nella esecuzione degli interventi di sostituzione, modificazione e ripristino di veicoli a motore per i quali è prevista una pena detentiva;
  • essere in possesso di uno dei seguenti requisiti tecnico-professionali:
    - aver esercitato l'attività di autoriparazione alle dipendenze di imprese operanti nel settore nell'arco degli ultimi cinque anni, come operaio qualificato per almeno tre anni;
    - aver frequentato, con esito positivo, un apposito corso regionale teorico-pratico di qualificazione, seguito da almeno un anno di esercizio dell'attività di autoriparazione, come operaio qualificato, alle dipendenze di imprese operanti nel settore nell'arco degli ultimi cinque anni;
    - aver conseguito, in materia tecnica attinente all'attività, un diploma di istruzione secondaria di secondo grado o un diploma di laurea;
    - aver svolto l'attività in qualità di titolare di impresa iscritta all'Albo delle imprese artigiane o nel registro delle ditte, per una durata non inferiore ad un anno, nel periodo antecedente la entrata in vigore del DPR 387/94.

Per casi particolari si rinvia alla sezione Approfondimenti

Altre informazioni

Approfondimenti
Titoli di studio abilitanti

Normativa di riferimento

Legge 224/2012

Circolare 3659/2013
Legge n. 122 del 05/02/1992
D.P.R.387 del 18/04/1994
Legge n. 25 del 05/01/1996
Legge n. 507 del 26/09/1996
Circolare n. 3286/C del 19/06/1992
D.P.R. 558 del 14/12/1999

Modulistica
SCIA MECCATRONICA

SCIA CARROZZERIA/GOMMISTA

SCIA MECCANICA/MOTORISTICA-ELETTRAUTO

REVOCA/SOSTITUZIONE MECCATRONICA

REVOCA/SOSTITUZIONE CARROZZERIA-GOMMISTA

REVOCA/SOSTITUZIONE MECCANICA-MOTORISTICA/ELETTRAUTO

DICHIARAZIONE EX ART. 3, COMMA 2

DICHIARAZIONE EX ART. 3, COMMA 3

DICHIARAZIONE PREPOSTO MECCATRONICA

MECCATRONICA - RICHIESTA AGGIORNAMENTO ABILITAZIONE

MODELLO ESAMI

MODELLO MATERIE

Costi

Bollo € 17.50 solo per imprese individuali
Diritti di segreteria 1° iscrizione o variazione Ditte individuali € 27,00 Società € 45,00

Informazioni, sede, orari

Responsabile del procedimento:
dott.ssa MariaTeresa D'Alessandro
Tel.0823/249343
e-mail:mteresa.dalessandro@ce.camcom.it

Sede:
Via Roma, 75 - piano terra

Orario di apertura al pubblico:
da lunedì a venerdì ore 8.45 - 11.45
martedì e giovedì ore 15.00 - 15.45
Il responsabile del procedimento riceve previo appuntamento.

 

 

Data di redazione: 14/7/2015

 

[Stampa]  [Apri a pagina intera]

 

Calendario eventi

Novembre 2017
oggi
LunMarMerGioVenSabDom
  1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 

22
 

23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30