Banner di INNrete

Regolazione del mercato - CCIAA di Caserta

Menù di navigazione rapido

Logo della Camera di Commercio di Caserta

Cartella selezionata

Elenco cartelle

 

News correlate:

22/2/2018

Sportello di Conciliazione/Mediazione

Si comunica che è operativo presso lo Sportello di Conciliazione-Mediazione di questa Camera di Commercio l'Organismo ADR al...

Altre news su Regolazione del mercato

 

31/5/2017

Rideterminazione importi spese connesse ai procedimenti per sanzioni amministrative

La Giunta camerale, con provvedimento n.35 del 12/5/2017,  ha rideterminato gli importi per le spese di procedimento...

Altre news su Regolazione del mercato

 

6/10/2016

Guida sul risparmio di carburanti e sulle emissioni di CO2 delle autovetture - Anno 2016

E' disponibile, cliccando qui, la Guida sul risparmio di carburanti e sulle emissioni di CO2 delle autovetture - Anno 2016 -

Altre news su Regolazione del mercato

 

[Stampa]

Servizio di Conciliazione:
telefonia
energia elettrica-gas e idrico
Organismo ADR

COS'E' LA CONCILIAZIONE

La CONCILIAZIONE è uno strumento di giustizia alternativa che mira alla risoluzione, rapida ed efficace, delle controversie che possono sorgere tra imprese e tra imprese e consumatori. Nella procedura di conciliazione il conciliatore aiuta le parti ad individuare una soluzione che le soddisfi entrambe in modo tale da raggiungere un accordo che ha valore di contratto; in caso contrario, le stesse possono abbandonare il procedimento in ogni momento.

CHI E' IL CONCILIATORE

Il conciliatore non è un giudice, è un soggetto neutrale che, specialista in tecniche di conciliazione, è scelto dalla Segreteria tra i nominativi inseriti in un'apposita lista. Favorisce il dialogo tra le parti agevolando la formazione di un accordo proficuo per entrambe. Il conciliatore, nello svolgimento del suo compito, si impegna a rispettare le Norme di comportamento allegate al Regolamento.

PERCHE' SCEGLIERE LA VIA DELLA CONCILIAZIONE

La conciliazione offre risposte rapide e poco dispendiose alle esigenze di tutela dei consumatori e utenti soprattutto quando il valore delle controversie è esiguo evitando i tempi e costi della giustizia ordinaria. La conciliazione è:

  • volontaria, nessuna decisione viene imposta,nessuno è obbligato a partecipare al procedimento che può essere sempre interrotto;
  • rapida, passano in media 45 giorni dalla presentazione della domanda all'incontro;
  • economica, i costi sono contenuti e predeterminati (TARIFFARIO allegato);
  • semplice e informale,perché non è un processo ma un incontro tra le parti che possono essere anche assistite dal proprio avvocato;
  • riservata, chi interviene all'incontro si impegna a non divulgare le informazioni relative al caso trattato;
  • efficace, sedersi al tavolo con un conciliatore spesso conduce ad un accordo.

COME FUNZIONA
Per avviare un tentativo di conciliazione:

  • è possibile ritirare e consegnare, dopo averlo compilato, il modulo di domanda di conciliazione presso la Segreteria del Servizio;
  • oppure lo stesso modulo deve essere compilato e spedito via fax al n. 0823/249436

La Segreteria, ricevuta la domanda di attivazione della procedura, la comunica all'altra parte che può:

ACCETTARE: viene nominato il conciliatore che, in un apposito incontro con le parti, tenta di porre fine alla controversia.
L'incontro può avere:

  • ESITO POSITIVO
    Raggiunto l'accordo, viene redatto il verbale di conciliazione con cui si conclude il procedimento.
  • ESITO NEGATIVO
    Viene redatto il verbale di mancata conciliazione

 Il servizio di conciliazione, dall'entrata in vigore del D.Lgs. 28/2010, resta attivo per tutte le controversie in materia di telefonia e di contratti di subfornitura.

Regolamento

Modulistica

domanda di attivazione della procedura in materia di telefonia

 

CONCILIAZIONE OBBLIGATORIA IN MATERIA DI ENERGIA ELETTRICA, GAS E SISTEMA IDRICO

La Camera di Commercio di Caserta ha aderito alla convenzione sottoscritta tra l'Autorità per l'Energia elettrica, il Gas ed il Sistema Idrico (AEEGSI) e l'Unione Italiana delle Camere di Commercio. 
La propria Camera di Conciliazione è stata accreditata ed iscritta nell'Elenco istituito presso la predetta Autorità e potrà gestire le controversie insorte nei settori del'energia elettrica, del gas e del sistema idrico..
A partire dal 1 gennaio 2017, infatti, per le suddette controversie, prima di rivolgersi al Giudice è necessario esperire, quale condizione di procedibilità, un tentativo obbligatorio di conciliazione.
La procedura si avvia depositando presso la Camera di conciliazione di questa Camera di Commercio il modulo di domanda sottoriportato direttamente allo sportello della Segreteria sita in piazza Sant'Anna, oppure tramite invio al seguente indirizzo PEC conciliazione@ce.legalmail.camcom.it.
La domanda deve indicare i dati del cliente o utente finale, la denominazione dell'operatore o Gestore, POD/PDR della fornitura cui si riferisce la domanda o, ove non disponibili, l'indirizzo della fornitura, l'oggetto della controversia e la descrizione della problematica lamentata e deve essere obbligatoriamente corredata, oltre che da documento di identità del richiedente, dall'attestazione del vesamento di € 40,00 più IVA, e di copia del reclamo con relativo avviso di ricezione o eventuale risposta dell'Operatore o Gestore.
L'utente partecipa direttamente alla conciliazione oppure tramite proprio delegato munito di poteri che gli consentano di sottoscrivere l'accordo di definizione della controversia per suo conto, mediante una delega a trattare e chiudere la controversia stessa (delega a conciliare e transigere).

Modulo di domanda 

 

ORGANISMO ADR AI SENSI DELL'ART.141 DECIES DEL CODICE DEL CONSUMO
La Camera di Conciliazione di questa Camera di Commercio dal 27/07/2017 è iscritta nell'elenco degli Organismi ADR tenuto presso il Ministero dello Sviluppo Economico per la gestione delle controversie tra consumatori e professionisti ai sensi dell'art. 141 del Codice del Consumo (D.Lgs. n. 206/2005).
Il consumatore, in relazione ad ogni contratto di ventidta o di prestazione di servizi che abbia dato luogo ad una controversia nazinale o transfrontaliera, potrà così attivare una procedura ADR presso la Camera di Conciliazione di questo Ente.
Pertanto il consumatore può adire il suddetto organismo presentando l'apposito modulo di domanda sottoriportato ove sono indicate tutte le tipologie di materie  oggetto delle procedute ADR in materia di consumo.
Le spese di avvio ammontano ad € 30,00 IVA inclusa.
Modulo di domanda
Materie oggetto delle procedure ADR in materia di consumo
Tariffario procedure ADR in materia di consumo


Informazioni, sede, orari

Dirigente del settore:
dott. Luigi Rao
e-mail: luigi.rao@ce.camcom.it

Tel. 0823 249425

Responsabile del procedimento e Responsabile Segreteria Sportello::
dott. Gaetano Giordano
Tel. 0823 249453
e-mail: gaetano.giordano@ce.camcom.it

PEC: conciliazione@ce.legalmail.camcom.it  

 

Sede:
piazza S.Anna, pal. Era - II piano
tel. 0823 249455 - 454 - 606

Fax 0823 249444

Orario di apertura al pubblico:
da lunedì a venerdì ore 8.45 - 11.45
martedì e giovedì ore 15.00 - 15.45

 

 

Data di redazione: 7/5/2018

 

[Stampa]

[Stampa]

Regolazione del mercato

Le funzioni di regolazione del mercato hanno come obiettivo generale quello di garantire migliori condizioni di equilibrio e di trasparenza nel mercato e nelle relazioni economiche tra imprese e tra imprese e consumatori.

La realizzazione del predetto obiettivo è reso possibile attraverso l'utilizzo, da parte dei soggetti interessati, di un vasto patrimonio di informazioni economiche di cui la Camera di Commercio dispone grazie alla costante attività di certificazione, di registrazione e di supporto alla nascita di nuove imprese.

Nell'ambito dei servizi di regolazione del mercato sono comprese le seguenti aree di intervento:

  1. Mediazione civile e commerciale
  2. Conciliazione;
  3. Concorsi a premio;
  4. Brevetti e marchi;
  5. Metrologia legale (ex Ufficio Metrico).

 

 

Data di redazione: 23/8/2012

 

[Stampa]

[Stampa]

Mediazione civile e commerciale

Lo sportello di Conciliazione/Mediazione della CCIAA di Caserta, con disposizione del 5/7/2011 del Dipartimento per gli Affari di Giustizia del Ministero di Giustizia è stato iscritto al Registro degli Organismi di Mediazione al n. 404.

 

Regolamento di mediazione
Allegato A) - Indennità del servizio di mediazione e criteri di determinazione
Allegato B) - Codice Etico per i mediatori
Allegato C) - Regolamento per la mediazione secondo modalità telematiche
Allegato D) - Scheda per la valutazione del Servizio di mediazione (compilabile con Acrobat Reader)

Modulistica:

Con provvedimento n.152/2011, la Giunta camerale, in considerazione delle numerose richieste di inserimento nell'elenco dei mediatori a fronte delle poco numerose istanze, ha ritenuto opportuno la chiusura delle iscrizioni alla data del 31/10/2011.

Al fine di facilitare i rapporti con l'utenza del servizio di Mediazione/conciliazione di questa Camera, si riportano di seguito alcune indicazioni utili:

Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura di Caserta
sede legale in Via Roma n. 75, 81100 Caserta
e-mail:conciliazione@ce.camcom.it
sito:www.ce.camcom.it

conto corrente bancario intestato a Camera di Commercio di Caserta c/o Banca Popolare di Bari - codice IBAN: IT86B 05424 04297 000000000230

conto corrente postale intestato a Camera Commercio di caserta n. 13088810


recapiti telefonici:
0823 249425 -dott. Luigi Rao Responsabile Organismo
0823 249453 - dr Gaetano Giordano - Responsabile del Procedimento e Responsabile Segreteria Sportello
Sede degli Uffici: Piazza S.Anna Palazzo Era 81100 Caserta

 

 

Data di redazione: 9/3/2016

 

[Stampa]

[Stampa]

Tariffe idriche

L'articolo 21, comma 19, del decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito con modificazioni nella legge 22 dicembre 2011, n. 214, ha trasferito all'Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas le funzioni di regolazione e controllo dei servizi idrici (www.autorita.energia.it)

Il controllo preventivo ed obbligatorio delle tariffe idriche applicate dagli enti gestori (in economia e non) rientrava nella sfera di competenza delle Camere di Commercio che lo hanno esercitato dal momento in cui sono subentrate in tutte le funzioni già esercitate dagli UU.PP.I.C.A.

Il C.I.P.E., con proprie deliberazioni, fissava in tale periodo gli incrementi tariffari inerenti i servizi di acquedotto, fognatura e depurazione e regolava le modalità di eliminazione del minimo impegnato, mentre le Camere di Commercio erano chiamate ad esprimere il proprio parere in merito agli adempimenti attuati dai singoli gestori, diffidando - nel caso avessero rilevato la non conformità alle delibere C.I.P.E. delle tariffe determinate e pubblicate sul B.U.R.C. --,l’ente o l’impresa a provvedere alle successive modifiche.

Normativa:

Provvedimento C.I.P. n.45 del 4 ottobre 1974
Provevdimento C.I.P. n.46 del 4 ottobre 1974
Provevdimento C.I.P. n.26 del 11 agosto 1975
Delibera C.I.P.E. n.052 del 04 aprile 2001
Delibera C.I.P.E. n.131 del 19 dicembre 2002
Decreto legislativo n.152 del 03aprile 2006
Delibera C.I.P.E. n.117 del 18/12/2008
Circolare Ministero Sviluppo Economico n.3629 del 25/09/2009

 

Informazioni, sede, orari

Dirigente del settore:
dott. Luigi Rao
e-mail: luigi.rao@ce.camcom.it

Responsabile del procedimento::
dott.ssa Rosa Tota
Tel. 0823 249413
e-mail: rosa.tota@ce.camcom.it

Sede:
piazza S.Anna, pal. Era – I piano

Orario di apertura al pubblico:
da lunedì a venerdì ore 8.45 - 11.45
martedì e giovedì ore 15.00 - 15.45

 

 

Data di redazione: 24/3/2016

 

[Stampa]

[Stampa]

Guida sul risparmio di carburante e sulle emisisoni di CO2

Con il DPR 84/2003 è stata recepita la direttiva europea 1994/94/CE concernente la disponibilità di informazioni sul risparmio di carburante e sulle emisisone di CO2 da fornire ai consumatori per la commercializzazione di autovetture nuove. Tale DPR individua una serie di adempimenti per i costruttori ed i rivenditori, oltre alla pubblicazione della Guida sul risparmio di carburante e sulle emisisoni di CO2 delle autovetture per informare i consumatori verso un acquisto consapevole di autovetture nuove, secondo criteri di efficienza energetica e di tutela della qualità dell'aria.

 

 

Data di redazione: 23/8/2012

 

[Stampa]

[Stampa]

Navigare senza rischi

"Naviga senza rischi. Leggi questa guida!" è la pubblicazione realizzata da Unioncamere per sensibilizzare i ragazzi, i loro insegnanti e le famiglie sui rischi in cui possono incorrere quando scambiano informazioni attraverso Internet e quando acquistano on line beni e servizi.
L'iniziativa rientra nel Progetto Giovani consumatori nel web, che nasce da un'azione congiunta del Ministero dello Sviluppo Economico e di Unioncamere finalizzata a realizzare iniziative a vantaggio dei consumatori.

la guida

 

 

Data di redazione: 28/11/2012

 

[Stampa]