Banner di INNrete

Avviso all'utenza del registro Imprese - CCIAA di Caserta

Menù di navigazione rapido

Logo della Camera di Commercio di Caserta

Cartella selezionata

 

 

News correlate:

3/10/2017

Registro Imprese - Deposito Bilanci

L’art. 2435 del Codice Civile prevede l’obbligo -  a carico degli amministratori di società di...

Altre news su Registro imprese

 

13/4/2017

Registro delle Imprese -

Nella Sezione Registro Imprese - Contatti - Richiesta assistenza, gli utenti interessati possono, attraverso l'apposito modulo, richiedere l'assistenza nella compilazione...

Altre news su Registro imprese

 

6/3/2017

Modelli ARC/Mediatori/Spedizionieri - Obbligo sottoscrizione con firma digitale

Si comunica che dal prossimo 1° aprile, i modelli Arc, Mediatori e Spedizionieri, allegati rispettivamente alle pratiche riguardanti l...

Altre news su Registro imprese

 

[Stampa]

Avviso all'utenza del registro Imprese

RICHIESTE DI SOLLECITO PER EVASIONE PRATICHE

 

Nella sezione Registro Imprese - Disposizioni del Conservatore è stata pubblicata nota del 06/11/2013 avente ad oggetto: richieste di sollecito evasione pratiche.

 

___________________________________________________________________________

 

SCADENZA TERMINI PER AGGIORNAMENTO POSIZIONE ATTIVITA' EX ALBI

 

Lo scorso 30 settembre è scaduto il termine assegnato alle imprese esercenti alla data del  12 maggio 2012 le attività di Agente e Rappresentante di Commercio, Mediatore, Mediatore Marittimo e Spedizioniere (ex Albi) per aggiornare la propria posizione al Registro delle Imprese/REA.

Entro lo stesso termine, era riconosciuta alle persone fisiche iscritte nel suddetti Albi, ma non attive, la possibilità di chiedere l’iscrizione nell'apposita sezione REA, al fine di documentare il possesso dei requisiti professionali per l’esercizio delle rispettive attività.

Rispetto a quanto sopra, scaduto il termine indicato:

A)  le imprese che non hanno  richiesto l’aggiornamento della propria posizione vedranno attivato a proprio carico il procedimento di inibizione alla prosecuzione dell’attività.

Al riguardo, l’ufficio notificherà alle imprese attive ma inadempienti l’avvio del procedimento inibitorio, assegnando un termine non inferiore a trenta giorni per provvedere a conformare l’attività a quanto prescritto dalla legge. In caso di conformazione, l’impresa vedrà accettata la domanda, ancorchè tardiva, con applicazione della sanzione REA nella misura di € 10,00 a carico di ciascun legale rappresentante per pratiche presentate entro il 30 ottobre p.v. e di € 51,33 a carico di ciascun legale rappresentante per pratiche presentate oltre tale data. In caso di mancata conformazione ed accertata continuazione dell’attività, si applicheranno le sanzioni previste dalla specifica normativa di settore per esercizio abusivo dell’attività.

Per ulteriori informazioni su come procedere all'aggiornamento della propria posizione nel Registro delle Imprese, contattare:  il dr. Walter Meneghetti o la rag. Maria D’Angiolella per gli Agenti e Rappresentanti; la sig.ra Annamaria Palmieri per i Mediatori;

 

B)    le persone fisiche iscritte nei soppressi Albi che non hanno presentato domanda di inserimento nella apposita sezione del REA sono decadute dal beneficio

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------

 

AL VIA IL REGISTRO NAZIONALE  DEI GAS FLUORURATI AD EFFETTO SERRA

 

            E' diventato operativo il Registro telematico Nazionale delle persone e delle imprese certificate per l'utilizzo dei Gas Fluorurati ad effetto serra,istituito ai sensi dell’art. 13 del Decreto 27 gennaio 2012, n. 43: è stato infatti pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'11 febbraio 2013 il comunicato del Ministero dell'Ambiente che ne dispone l'avvio.

            Entro 60 giorni dalla data di avvio, devono obbligatoriamente iscriversi le imprese e le persone che svolgono le attività di cui all'art. 8 del DPR 43/2012, di seguito riepilogate:

1) installazione, manutenzione o riparazione di apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d'aria e pompe di calore contenenti gas fluorurati ad effetto serra;

2) installazione, manutenzione o riparazione di impianti fissi di protezione antincendio e di estintori contenenti gas fluorurati ad effetto serra;

3) recupero di gas fluorurati ad effetto serra dai commutatori ad alta tensione;

4) recupero di solventi a base di gas fluorurati ad effetto serra dalle apparecchiature che li contengono;

5) recupero di gas fluorurati ad effetto serra dagli impianti di condizionamento d'aria dei veicoli a motore.

            Per l'iscrizione al Registro, la cui gestione è affidata alle Camere di Commercio capoluogo di regione e delle province autonome, è attivo il sito https://scrivania.fgas.it.

            Per ogni  ulteriore informazione, è disponibile il sito http://www.fgas.it/ .


 

Iscrizione PEC imprese individuali

 

ll D.L. 18 ottobre 2012, n. 179 ha esteso alle imprese individuali l'obbligo d'iscrizione della PEC nel Registro Imprese. In ragione di ciò:

  • Le imprese, siano esse costituite in forma individuale che societaria, dovranno obbligatoriamente indicare in sede di prima iscrizione il proprio indirizzo P.E.C.;
  • Le imprese individuali già iscritte nel Registro delle Imprese dovranno provvedere a comunicare l’indirizzo PEC entro il 30/06/2013;

La comunicazione della PEC da parte delle imprese già iscritte  può essere effettuata anche contestualmente alla presentazione di una pratica di modifica.

 

Mancata comunicazione

Per le imprese individuali, già iscritte, che alla data del 1/7/2013 non hanno comunicato l’indirizzo PEC è prevista la sospensione per 45 giorni delle pratiche presentate al Registro delle Imprese; trascorso inutilmente tale periodo la domanda si intenderà come non presentata.

 

Verifica iscrizione PEC e istruzioni

E’ in linea su www.registroimprese.it ( Home > Servizi: Sportello pratiche online > Iscrizione PEC pratica semplice) una pagina informativa sull'obbligo di iscrizione della PEC per le imprese individuali. Il servizio permette di verificare gratuitamente se l'impresa ha già iscritto il proprio indirizzo PEC e fornisce indicazioni per procedere con l'eventuale dichiarazione al Registro Imprese.

 


 

ATTESTAZIONI S.O.A. NEL CERTIFICATO CAMERALE

 

In relazione a quanto disposto dal dpr 207/2010 – regolamento di attuazione del Codice degli appalti, è in corso l’aggiornamento delle certificazioni camerali con l’inserimento delle attestazioni S.O.A., che qualificato le imprese ai fini dell’esecuzione di lavori pubblici in base alla categoria delle opere ed all’entità degli importi.

La procedura è gestita direttamente da Infocamere – società informatica del sistema camerale – e genera automaticamente una ricevuta per “atti depositati”, rilasciata d’ufficio alle imprese interessate, a carico delle quali non sussiste alcun adempimento burocratico od onere finanziario.

 

                                                                                     IL CONSERVATORE

                                                                                           dr. Luigi Rao

Caserta, 27 febbraio 2013

 


 

Notifica a mezzo PEC dei provvedimenti di rifiuto

         A partire dal 1 marzo 2013, il provvedimento con il quale si dispone il rifiuto della domanda di iscrizione o di deposito al Registro Imprese sarà notificato all'indirizzo Pec comunicato dall'impresa  ed a quello  indicato nella pratica Comunica come domicilio elettronico dell'impresa. La notifica a mezzo di lettera raccomandata avverrà solamente nei casi in cui non sarà possibile utilizzare  o reperire la Pec.

         La nuova modalità di comunicazione riflette l'impegno dell'ufficio di velocizzare i tempi di risposta e consegue  ai recenti provvedimenti normativi – tra i quali quelli che impongono l'obbligo alle imprese collettive ed individuali di dotarsi di Pec – volti ad accelerare il processo di telematizzazione nei rapporti tra P.a. ed utenza.

                                                                                     IL CONSERVATORE

                                                                                          dr. Luigi Rao

                                                        

 


 

Novità in materia di imprese di autoriparazione

 

 AUTORIPARAZIONE: dal 5 gennaio 2013 la nuova attività di MECCATRONICA

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 297 del 21 dicembre 2012 è stata pubblicata la L. 11 dicembre 2012, n. 224, che, all’articolo 1, apporta modifiche all’articolo 1, comma 3, della L. 122 /92, unificando in una nuova attività, la meccatronica, le due preesistenti attività di meccanica-motoristica ed elettrauto.
Ulteriori informazioni sono pubblicate nella sezione Registro Imprese – Attività regolamentate – autoriparatori.
 

Disattivazione contact center

Dal 1 agosto prossimo, il contact center n. 199501050 non sarà più operativo. A partire da quella data, il Registro Imprese potrà essere contattato:

  • telefonicamente al n. 0823/249340, nei consueti orari d'ufficio, per assistenza nella compilazione delle pratiche e per chiarimenti sulle procedure richieste per i vari adempimenti;
  • via e mail per assistenza relativa ad ogni altra esigenza e, segnatamente, per solleciti e quesiti su problematiche particolari. Al riguardo, sono disponibili i seguenti indirizzi di posta elettronica:
    luigi.rao@ce.camcom.it Conservatore
    mteresa.dalessandro@ce.camcom.it Responsabile Servizio Pubblicità Legale
    giovanni.pontillo@ce.camcom.it  Responsabile Ufficio Accertamenti e Verifiche
  • telefonicamente al n. 0823/249321 per aspetti relativi al SUAP
  • via fax al n. 0823/249333

 


 

Sportello di assistenza RI per imprese e professionisti

 

Da venerdì 1 marzo prossimo sarà nuovamente attivo lo Sportello destinato ad informare, orientare ed assistere l'utenza negli adempimenti pubblicitari presso il Registro Imprese.
Opererà - rispondendo anche telefonicamente al n° 0823 249340 - nei giorni e negli orari di apertura al pubblico degli uffici camerali: dal lunedì al venerdì dalle ore 8.45 alle ore 11.45 ed il martedì e giovedì anche dalle ore 15.00 alle ore 15.45.
Lo sportello erogherà, in via del tutto gratuita, anche un'assistenza personalizzata nell'espletamento delle procedure che comportano iscrizioni, annotazioni e depositi. Tale servizio sarà fruibile esclusivamente su appuntamento, previo contatto telefonico al numero sopra indicato.
Caserta, 27 febbraio 2013                                                       Il Conservatore

                                                                                                dr. Luigi RAO 

 

Inizio attività per mediatori ed agenti e rappresentanti

Il 12 maggio 2012 entreranno in vigore le disposizioni di semplificazione contenute nel Decreto legislativo 59 del 2010 ("Direttiva Servizi") che riguardano....

segue

 

Servizio di assistenza telefonica per l'utemte del Front Office

suap2

segue

 

Novità in materia di certificazioni

L'art. 15 comma 1 della Legge n. 183 del 12.11.201, recante "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato" (Legge di stabilità 2012), prevede che...

segue

 

Entro il 29 novembre la denuncia della PEC al RI

L'art. 37 del DL 5/2012, in materia di PEC, dispone che le imprese costituite in forma societaria che, alla data di entrata in vigore del decreto, non hanno ancora indicato il proprio indirizzo di posta elettronica certificata al registro delle imprese, provvedono a tale comunicazione entro il 30 giugno 2012.

segue

 

SUAP – obbligo procedura telematica

Ai sensi del D.P.R. 160/2010, le istanze relative alle vicende amministrative riguardanti le attività produttive dovranno essere presentate ESCLUSIVAMENTEin modalità telematica. In particolare, nei casi in cui l'attività è soggetta alla disciplina della SCIA, l'istanza sarà inoltrata...

segue

 

Rettifiche all'adempimento allineamento dati in seguito all'abolizione del libro soci s.r.l.

Nel caso in cui la dichiarazione resa a norma dell'art. 16 comma 12 undecies l. 2/2009 risulti errata procedere come segue:
presentare mod. S , utilizzando il canale comunica , compilato nei riquadri non deselezionabili:

segue

 

Assistenza Comunica

Call-center Registro Imprese: 199.50.10.50
Call-center
INPS-INAIL: 803.164
Call-Center
Agenzia delle Entrate: 848.800.444

segue

 

Dal 1. ottobre la Comunicazione Unica

com_unica
Si comunica che, l'art. 23 del dl. N. 78 dell'1.07.2009, ha previsto l'entrata in vigore obbligatoria del sistema della comunicazione unica a decorrere dall'1 ottobre 2009. Da tale data, tutte le imprese - anche quelle individuali - potranno assolvere agli adempimenti nei confronti dell'agenzia delle entrate, registro imprese, inps e inail unicamente attraverso la trasmissione telematica del modello "comunica", di cui all'art. 9 del dl n.7/2007. Tale sistema sarà obbligatorio a decorrere dal 1. aprile 2010.

segue

 

Nuovi adempimenti Registro Imprese

SEQUESTRO PREVENTIVO

Con L. 15 luglio 2009, pubblicata sul S.O. della G.U. n.170 del 24.07.2009, è stato disposto che il sequestro preventivo di cui all’art.104 della L.271/89, nonchè quello di cui all’art. 2-quater della L. 575/65 siano eseguiti:

segue

 

Nuovi adempimenti

SOCIETA' DI CAPITALI - PUBBLICAZIONE ATTI IN LINGUA ESTERA

Con L. 7 luglio 2009, n.88, pubblicata sul S.O. della G.U. n. 161 del 14.07.2009, è stato disposto che le società di capitali possono pubblicare - in apposita sezione del registro imprese - gli atti di cui è obbligatoria l'iscrizione o il deposito anche in altra lingua ufficiale delle Comunità europee, con traduzione giurata di un esperto.

segue

 

Nuovi adempimenti

CONTRATTO DI RETE - ISCRIZIONE

Con DL 10 febbraio 2009, n. 5, convertito in L. 9 aprile 2009, n.33, è stata disposta - art. 3, comma 4 quater - l'iscrizione nel registro delle imprese dei contratti di rete, i contratti, cioè, con i quali due o più imprese si obbligano ad esercitare in comune una o più attività economiche rientranti nei rispettivi oggetti sociali.

segue

 

Per la iscrizione di atti di cessione quote srl

Avviso per le domande di iscrizione atti di cessione di quote a norma dell'art. 36 , comma 1 bis del d.l. 25 giugno 2008 n. 112, convertito in l. 06 agosto 2008 n. 133

In applicazione dell'art. 16, comma 10 bis del d.l. 29 novembre 2008 n. 185, convertito in l. 28 gennaio 2009 n. 2 il Direttore dell'Agenzia delle entrate, con proprio provvedimento del 01 aprile 2009 protocollo n. 42914/2009, ha definito le modalità ed i termini per l'assolvimento dell'imposta di registro per via telematica degli atti di trasferimento di quote di s.r.l. sottoscritti con firma digitale.

segue

 

Abolizione libro soci -Adempimenti per l'allineamento dei dati-

La legge n. 2/2009- pubblica in G.U. il 28 gennaio 2009- ha previsto l'abolizione del libro dei soci per le societa' a responsabilità limitata, attribuendo alle iscrizioni nel Registro delle imprese ulteriori effetti nei confronti sia dei terzi sia della stessa società

segue

 

Obbligo pdf/a

Dal 15 gennaio 2009, tutti gli atti per i quali vi è obbligo di deposito presso il registro delle imprese devono essere in formato PDF/A -1, secondo quanto disposto dall'art. 6 del DPCM 10 dicembre 2008, pubblicato in G.U. n.304 del 31.12.2008. A norma del comma 2 dell'art.7 del citato decreto, l'ufficio richiederà apposita regolarizzazione assegnando un congruo termine.

segue

 

Data di redazione: 9/2/2016

 

[Stampa]

[Stampa]

Sportello di assistenza RI per imprese e professionisti

Da venerdì 1 marzo prossimo sarà nuovamente attivo lo Sportello destinato ad informare, orientare ed assistere l'utenza negli adempimenti pubblicitari presso il Registro Imprese.
Opererà - rispondendo anche telefonicamente al n° 0823 249340 - nei giorni e negli orari di apertura al pubblico degli uffici camerali: dal lunedì al venerdì dalle ore 8.45 alle ore 11.45 ed il martedì e giovedì anche dalle ore 15.00 alle ore 15.45.
Lo sportello erogherà, in via del tutto gratuita, anche un'assistenza personalizzata nell'espletamento delle procedure che comportano iscrizioni, annotazioni e depositi. Tale servizio sarà fruibile esclusivamente su appuntamento, previo contatto telefonico al numero sopra indicato.
Caserta, 27 febbraio 2013                                                       Il Conservatore

                                                                                                dr. Luigi RAO 

 

Data di redazione: 27/2/2013

 

[Stampa]

[Stampa]

Inizio attività per mediatori ed agenti e rappresentanti

Il 12 maggio 2012 entreranno in vigore le disposizioni di semplificazione contenute nel Decreto legislativo 59 del 2010 meglio conosciuto come "Direttiva Servizi" che riguardano il procedimento amministrativo di inizio dell'attività di agente e rappresentante di commercio e dei mediatori.
Pertanto, a partire dal 12 maggio 2012, ai sensi del D.M. 26.10.2011, le persone fisiche e le società interessate dovranno presentare all'Ufficio del Registro delle Imprese della Camera di Commercio nel cui circondario è stabilita la sede operativa, una Segnalazione di Inizio Attività (cd. SCIA) corredata delle dichiarazioni sostitutive di certificazione e dell'atto di notorietà riguardanti il possesso dei requisiti morali e professionali richiesti dall'art. 5 della legge 204/1985 per l'esercizio dell'attività.
Con le stesse modalità dovranno essere comunicate le eventuali successive modifiche inerenti l'attività e i soggetti in possesso dei requisiti professionali e morali.
Restano immutati i requisiti soggettivi, morali, professionali normativamente prescritti, il cui effettivo possesso sarà verificato dall'Ufficio del Registro delle Imprese della Camera di commercio.
Le persone fisiche attive come imprese individuali e le società già iscritte nel Ruolo sono tenute a inviare in modalità telematica all'Ufficio del Registro delle Imprese della Camera di Commercio nel cui circondario è stabilita la sede principale, entro il 12 maggio 2013 30 settembre 2013 (termine prorogato dal D.M. 23/04/2013) una istanza di aggiornamento della propria posizione, tramite il modello informatico "ARC" sezione "Aggiornamento posizione RI/REA" per ciascuna sede o unità locale, pena l'inibizione alla continuazione dell'attività adottata con provvedimento del Conservatore del Registro delle Imprese.
Le persone fisiche già iscritte al Ruolo che non svolgono l'attività in forma di impresa, entro la stessa data, sono tenute a inviare in modalità telematica all'Ufficio del Registro delle Imprese nel cui circondario è stabilita la loro residenza, una istanza di iscrizione della propria posizione nel REA (Repertorio Economico Amministrativo), tramite il modello informatico "ARC" sezione "Iscrizione apposita sezione (Transitorio)".
Trascorso il termine del 12 maggio 201330 settembre 2013 (termine prorogato dal D.M. 23/04/2013) l'interessato decade dalla possibilità di iscrizione nell'apposita sezione del REA.
L'iscrizione nel soppresso Ruolo, tuttavia, costituisce per le persone fisiche, fino al 12 maggio 2017, requisito professionale abilitante per l'avvio dell'attività di agente e rappresentante di commercio.

  • Decreto 26 ottobre 2011: Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA, dei soggetti esercitanti l'attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli articoli 73 e 80 del decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59.
  • Decreto 26 ottobre 2011: Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA, dei soggetti esercitanti le attività di agente e rappresentante di commercio disciplinate dalla legge 3 maggio 1985, n. 204, in attuazione degli articoli 74 e 80 del decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59.
  • Circolare esplicativa Ministero Sviluppo Economico n. 3648/c
  • D.M. 23/04/2013.

 

 

Data di redazione: 30/4/2013

 

[Stampa]

[Stampa]

Servizio di assistenza telefonica per l'utemte del Front Office

suap2

 

tel 199.50 20 10

 

mail assistenza.utenti.suapcamerale@impresainungiorno.gov.it
Il servizio è attivo con i seguenti orari:
- lunedì-venerdì dalle 8:00 alle 19:00
- sabato dalle 8:00 alle 14:00

 

 

Data di redazione: 19/10/2012

 

[Stampa]

[Stampa]

Novità in materia di certificazioni

L'art. 15 comma 1 della Legge n. 183 del 12.11.201, recante "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato" (Legge di stabilità 2012), prevede che dal 1° gennaio 2012 i certificati rilasciati dalla pubblica amministrazione in ordine a stati, qualità personali e fatti, sono validi e utilizzabili solo nei rapporti tra privati , nei rapporti con gli organi della pubblica amministrazione e i gestori di pubblici servizi, invece, i certificati e gli atti di notorietà sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni di cui agli art. 46 e 47 del DPR 445/2000.
I certificati rilasciati agli sportelli camerali, pertanto, nel pieno rispetto della normativa, riportano la dicitura: "Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi".

Le richieste della P.A. per il riscontro delle dichiarazioni sostituive rese dalle imprese, potranno essere inviate a mezzo fax al n. 0823/249302 oppure al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: camera.commercio.caserta@ce.legalmail.camcom.it


direttiva n. 14/11 della Presidenza del Consiglio dei Ministri

 

 

Data di redazione: 19/10/2012

 

[Stampa]

[Stampa]

Obbligo comunicazione PEC

OBBLIGO DI COMUNICARE LA PEC AL REGISTRO DELLE IMPRESE

====================================================

 

IMPRESE INDIVIDUALI

                L’obbligo, per le imprese individuali, di comunicare al Registro Imprese il proprio indirizzo di posta elettronica certificata è stato introdotto dal DL. n. 179/20012, convertito con legge n. 221/2012. Dalle norme indicate emerge che:

-           le imprese individuali di nuova costituzione, dal 20 ottobre 2012,  devono comunicare, al momento dell’iscrizione, il proprio indirizzo pec.  La mancanza di tale indicazione determina l’impossibilità di procedere all’iscrizione, e, conseguentemente, il rifiuto dell’istanza;

-          le imprese, attive e non soggette a procedure concorsuali, già iscritte alla data del 20 ottobre 2012  - nonché le imprese individuali iscritte dopo tale data ma con domanda di iscrizione presentata prima del 20 ottobre 2012 - devono comunicare il loro indirizzo pec con successiva domanda, da presentare entro il 30 giugno 2013. In caso di inadempimento, eventuali ulteriori, successive domande relative all’impresa, presentate a decorrere dal 1 luglio 2013, subiranno la sospensione di 45 giorni, trascorsi i quali senza che sia intervenuta la necessaria regolarizzazione, la domanda si intenderà come non presentata e, dunque, sarà oggetto di rifiuto.

La domanda di iscrizione e di variazione della Pec non è soggetta a diritti e bolli, a meno che, nell’ipotesi di ditte già iscritte, la comunicazione non avvenga contestualmente ad altro adempimento  (es. cambio di attività, cambio di indirizzo della sede dell'impresa individuale...etc.). In questo caso la domanda di iscrizione comporterà il pagamento dell'imposta di bollo e del diritto di segreteria previsti per l'adempimento 'principale'.

 

IMPRESE COLLETTIVE

                L’obbligo, per le società, di comunicare al Registro Imprese il proprio indirizzo di posta elettronica è stato introdotto dal DL n. 185/2008, convertito con legge n.2/2009. Su tali aspetti è intervenuto anche il DL n.5/2012, convertito con modifiche dalla legge n.35/2012. Dal complesso delle disposizioni normative sopra richiamate e da successive circolari del Mise, ne deriva che sono soggette all’obbligo  le società di capitali e di persona; le società semplici; le società cooperative; le società in liquidazione; le società estere che abbiano in Italia una o più sedi secondarie, secondo le seguenti modalità:

-          le società costituite a fa data dal 29.11.2008  devono comunicare la pec contestualmente alla richiesta di iscrizione al R.I.. In mancanza, la domanda deve essere rifiutata.

-          Le società costituite prima del 29 novembre 2008  avevano l’obbligo di dotarsi della pec e comunicarne gli estremi al R.I entro il 29 novembre 2011. Per quelle che non vi hanno ancora provveduto, si applica la sanzione della sospensione di tre mesi della domanda con la quale viene chiesta l’iscrizione al r.i. di atti e fatti relativi alla medesima. Trascorso tale termine senza che la posizione venga regolarizzata con la comunicazione della pec, l’istanza viene rifiutata. A tale norma di carattere generale, fanno eccezione le istanze, per le quali si procederà anche in mancanza dell’indicazione Pec, relative a

- richieste di iscrizione presentate dai curatori delle società fallite sino a quando il fallimento è in corso;

- richieste di cancellazione delle società dal registro delle imprese;

- domande di iscrizione presentate dal creditore o procuratore ad litem per il pignoramento o sequestro di quote di s.r.l.

L'iscrizione e la variazione dell'indirizzo di PEC al Registro Imprese sono  esenti da bolli, diritti, tariffe.

 

Data di redazione: 18/11/2013

 

[Stampa]

[Stampa]

SUAP – obbligo procedura telematica

Ai sensi del D.P.R. 160/2010, le istanze relative alle vicende amministrative riguardanti le attività produttive dovranno essere presentate ESCLUSIVAMENTE in modalità telematica. In particolare, nei casi in cui l'attività è soggetta alla disciplina della SCIA, l'istanza sarà inoltrata telematicamente al SUAP tramite il portale web www.impresainungiorno.it, mentre, nel caso di SCIA presentata contestualmente alla comunicazione unica per la nascita dell'impresa, si potrà utilizzare il sistema StarWeb. Dal 01/10/2011 è inoltre operativo il "procedimento ordinario", relativo alle istanze riguardanti le attività sottratte alla disciplina della SCIA; anche in questo caso è obbligatoria la trasmissione telematica della domanda.

elenco delle attività soggette a SCIA

 

 

Data di redazione: 28/11/2012

 

[Stampa]

[Stampa]

Rettifiche all'adempimento allineamento dati in seguito all'abolizione del libro soci s.r.l.

Nel caso in cui la dichiarazione resa a norma dell'art. 16 comma 12 undecies l. 2/2009 risulti errata procedere come segue:
presentare mod. S , utilizzando il canale comunica , compilato nei riquadri non deselezionabili:

  1. generalità (indicando il capitale sottoscritto alla data della dichiarazione da rettificare)
  2. estremi dell'atto (codice forma atto C - cod. atto 520 data atto la stessa che è stata indicata nella domanda da rettificare) e
  3. elenco soci corretto

Aggiungere il modello XX note nel quale indicare i motivi della rettifica e il n. e anno del protocollo da rettificare.
I costi ammontano ad euro 65,00 per l'imposta di bollo e euro 30,00 per i diritti di segreteria dovuti per la rettifica.
Tale modalità non potrà essere seguita nel caso sia stata presentata, successivamente alla dichiarazione di allineamento dati al libro soci, una domanda di iscrizione di atto di trasferimento di quote.
In tal caso procedere come segue:
presentare mod. S2 ,utilizzando il canale comunica, compilato solo nella parte estremi dell'atto dove indicare cod. forma atto C- codice atto 520 - data la stessa che è stata indicata nella domanda da rettificare .Apporre flag su "no" nella parte dove viene richiesto se si allega statuto.
Aggiungere il modello XX note nel quale indicare i motivi della richiesta di rettifica del protocollo n..../anno e gli assetti proprietari corretti con l'indicazione dei dati anagrafici dei soci, (nome -cognome- codice fiscale e domicilio ) quota nominale capitale di cui sono titolari con valore versato della stessa.
Anche in tale caso i costi ammontano ad euro 65,00 per l'imposta di bollo e a euro 30,00 per i diritti di segreteria dovuti per la rettifica.

 

 

Data di redazione: 19/10/2012

 

[Stampa]

[Stampa]

Assistenza Comunica

Call-center Registro Imprese: 199.50.10.50
Le Camere di Commercio mettono a disposizione il proprio call-center per tutte le informazioni generali sulla Comuzione Unica e per il supporto alla predisposizione e all'invio della pratica. E' il riferimento per i quesiti inerenti lo scarico e l'utilizzo del software disponibile su www.registroimprese.it e per i quesiti relativi alla modulistica Registro Imprese (Fedra).
Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 08.00 alle 20.00 e il sabato dalle ore 09.00 alle 13.00 oppure registroimprese@infocamere.it


Call-center INPS-INAIL: 803.164
Il Contact Center Integrato INPS-INAIL fornisce informazioni su aspetti normativi, procedimentali e su singole pratiche, sia dell'Inps sia dell'Inail, e di assistenza per gli utenti diversamenti abili. Nell'ambito della Comunicazione Unica è il riferimento per i quesiti inerenti la modulistica Inps-Inail.
Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 08.00 alle ore 20.00 e il sabato dalle ore 08.00 alle 14.00, mentre il servzio automatico (per la provincia di Bolzano in lingua tedesca) è in funzione 24 ore al giorno, compresi i festivi.


Call-Center Agenzia delle Entrate: 848.800.444
Il Contact Center dell'Agenzia delle Entrate è disponibile per le informazioni di tipo fiscale.
Nell'ambito della Comunicazione Unica è il riferimento per i quesiti inerenti la propria modulistica (AA7-AA9).
Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle 17.00 e il sabato dalle ore 09.00 alle 13.00.

 

 

Data di redazione: 28/11/2012

 

[Stampa]

[Stampa]

Dal 1. ottobre la Comunicazione Unica

com_unica

Si comunica che, l'art. 23 del dl. N. 78 dell'1.07.2009, ha previsto l'entrata in vigore del sistema della comunicazione unica a decorrere dall'1 ottobre 2009.
Da tale data, tutte le imprese - anche quelle individuali - potranno assolvere agli adempimenti nei confronti dell'agenzia delle entrate, registro imprese, inps e inail attraverso la trasmissione telematica del modello "comunica", di cui all'art. 9 del dl n.7/2007. Tale sistema sarà obbligatorio a decorrere dal 1. aprile 2010.
Si ricorda, infine, che le ditte individuali possono richiedere gratuitamente al registro delle imprese la carta nazionale dei servizi, che contiene il dispositivo di firma digitale.

Nuova modulistica

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.registroimprese.it

il responsabile del servizio
d.ssa Maria Teresa D'alessandro

 

 

Data di redazione: 28/11/2012

 

[Stampa]

[Stampa]

Nuovi Adempimenti Registro Imprese

SEQUESTRO PREVENTIVO

Con L. 15 luglio 2009, pubblicata sul S.O. della G.U. n.170 del 24.07.2009, è stato disposto che il sequestro preventivo di cui all’art.104 della L.271/89, nonchè quello di cui all’art. 2-quater della L. 575/65 siano eseguiti:

mediante iscrizione del provvedimento emanato dall’Autorità giudiziaria nel registro delle imprese, qualora trattasi di beni aziendali organizzati per l’esercizio di un’impresa e quote e/o azioni di società di capitali.

L’iscrizione sarà disposta d’ufficio su comunicazione dell’Autorità competente.

L’iscrizione riguarderà anche la nomina dell’amministratore giudiziario, con l’indicazione – se trattasi di beni aziendali – dei poteri di ordinaria amministrazione e di eventuali limitazioni a talipoteri.

 

 

Data di redazione: 19/10/2012

 

[Stampa]

[Stampa]

Nuovi adempimenti

SOCIETA' DI CAPITALI - PUBBLICAZIONE ATTI IN LINGUA ESTERA

Con L. 7 luglio 2009, n.88, pubblicata sul S.O. della G.U. n. 161 del 14.07.2009, è stato disposto che le società di capitali possono pubblicare - in apposita sezione del registro imprese - gli atti di cui è obbligatoria l'iscrizione o il deposito anche in altra lingua ufficiale delle Comunità europee, con traduzione giurata di un esperto.

Ferme restando le disposizioni relative alle modalità di presentazione degli atti per i quali è prevista l'iscrizione e il deposito, nei casi suindicati, l'interessato dovrà presentare un modello S2 - riq. 20, allegando copia dell'atto redatto in lingua straniera e della traduzione giurata dell'esperto.

I costi sono individuati in € 30,00 (pratica telematica) o in € 50,00 (pratica su supporto informatico) per diritti di segreteria ed € 65,00 per imposta di bollo.

 

 

Data di redazione: 19/10/2012

 

[Stampa]

[Stampa]

Nuovi adempimenti

CONTRATTO DI RETE - ISCRIZIONE

Con DL 10 febbraio 2009, n. 5, convertito in L. 9 aprile 2009, n.33, è stata disposta - art. 3, comma 4 quater - l'iscrizione nel registro delle imprese dei contratti di rete, i contratti, cioè, con i quali due o più imprese si obbligano ad esercitare in comune una o più attività economiche rientranti nei rispettivi oggetti sociali.

Il contratto deve essere redatto per atto pubblico o scrittura privata autenticata.

Ai fini dell'iscrizione, le imprese contraenti devono presentare  apposito modello d'iscrizione, con le seguenti modalità:

società ed altri soggetti collettivi: S2 - riq. 20 

versamento diritto di segreteria (€ 30,00 per domanda trasmessa telematicamente, € 50,00 se presentata su supporto informatico)

versamento imposta di bollo (€ 59,00 per le società di persone, € 65,00 per tutti gli altri soggetti collettivi)

imprese individuali: I2 - riq. Note (se la domanda è presentata con modello cartaceo) - riq. 31 (se la domanda è presentata su floppy o trasmessa telematicamente)

versamento diritto di segreteria (€ 18,00 per domanda trasmessa telematicamente o su floppy, € 23,00 se presentata con modello cartaceo)

versamento imposta di bollo (€ 14,62 con modello cartaceo, € 17,50 per domande informatiche)

 

 

Data di redazione: 19/10/2012

 

[Stampa]

[Stampa]

Per la iscrizione di atti di cessione quote srl

Avviso per le domande di iscrizione atti di cessione di quote a norma dell'art. 36 , comma 1 bis del d.l. 25 giugno 2008 n. 112, convertito in l. 06 agosto 2008 n. 133

In applicazione dell'art. 16, comma 10 bis del d.l. 29 novembre 2008 n. 185, convertito in l. 28 gennaio 2009 n. 2 il Direttore dell'Agenzia delle entrate, con proprio provvedimento del 01 aprile 2009 protocollo n. 42914/2009, ha definito le modalità ed i termini per l'assolvimento dell'imposta di registro per via telematica degli atti di trasferimento di quote di s.r.l. sottoscritti con firma digitale.
Dal 01 giugno 2009 è entrato in vigore il suddetto provvedimento direttoriale e, di conseguenza, gli adempimenti connessi alla richiesta di registrazione dell'atto di trasferimento e al pagamento delle imposte correlate sono possibili esclusivamente con modalità telematiche.
Durante la fase transitoria (fino al 15 luglio) alla domanda d'scrizione dell'atto presso il registro delle imprese va allegato l'atto originale di cessione in formato pdf/a-1, firmato digitalmente , con estensione m7m e la ricevuta di registrazione, firmata digitalmente dal professionista incaricato.
A partire dal 16 luglio 2009 i professionisti abilitati, in allegato alla domanda di iscrizione, presenteranno all'ufficio registro delle imprese un unico file in formato xml ,firmato con la chiave dell'agenzia delle entrate, in estensione ".rel.p7m" il quale conterrà: i dati dell'avvenuta registrazione, l'atto di cessione, firmato digitalmente dalle parti e dall'intermediario , e la marca temporale trasmessi con la richiesta di registrazione .
Dal 16.02.2010, come per tutte le domande o denunce da presentare  al R.I., dovrà essere utilizzata la versione 6.5.1. del software Fedra"

IMPORTANTE:

si avvisa che, attualmente,  il sistema informatico non consente l’acquisizione delle pratiche presentate su floppy o , comunque, su supporto informatico che contengono  file .rel.
Fino alla risoluzione della suddetta problematica tecnica la presentazione delle  pratiche contenenti il file .rel  sarà possibile solo per via telematica con l’utilizzo dello strumento tyco o, nel caso di presentazione su supporto informatico,  allegare  : 1) l’atto originale di cessione in formato pdf/a–1, firmato digitalmente, con estensione m7m e 2) la ricevuta di registrazione, firmata digitalmente dal professionista incaricato

 

 

Data di redazione: 19/10/2012

 

[Stampa]

[Stampa]

Abolizione libro soci -Adempimenti per l'allineamento dei dati-

La legge n. 2/2009- pubblica in G.U. il 28 gennaio 2009- ha previsto l'abolizione del libro dei soci per le società' a responsabilità limitata, attribuendo alle iscrizioni nel Registro delle Imprese ulteriori effetti nei confronti sia dei terzi sia della stessa società;

In particolare, l'art. 16 comma 12-undecies- ha previsto l'obbligo, per gli amministratori delle società a responsabilità limitata, di depositare una dichiarazione per consentire l'integrazione delle risultanze del Registro delle Imprese, con quelle del libro dei soci.

II Ministero dello Sviluppo Economico con lettera circolare 3624/c del 19.03.2009 ha individuato la modulistica da utilizzare per i relativi adempimenti.

Le domande dovranno essere presentate utilizzando apposita versione del software Fedra 6.1 Beta, che è possibile scaricare dal sito: webtelemaco.infocamere.it (Abolizione libro soci - sez. Fedra) con le seguenti modalità:


MOD. B - Solo riquadro obbligatorio- Codice Atto 520 -

INTERCALARE "S" con indicazione dei seguenti dati :

Domicilio e Quota versata-relativamente a ciascun socio.

La domanda è in esenzione da diritti e tasse.

Tale adempimento (che rigurda le srl e le consortili a responsabilità limitata) dovrà essere posto in essere entro e non oltre il 30 marzo del 2009.

Alle domande pervenute oltre il termine,sara' applicata la sanzione di euro 412 a carico di ciascun amministratore.

 

 

Data di redazione: 28/11/2012

 

[Stampa]

[Stampa]

Obbligo pdf/a

Dal 15 gennaio 2009, tutti gli atti per i quali vi è obbligo di deposito presso il registro delle imprese devono essere in formato PDF/A -1, secondo quanto disposto dall'art. 6 del DPCM 10 dicembre 2008, pubblicato in G.U. n.304 del 31.12.2008.
A norma del comma 2 dell'art.7 del citato decreto, l'ufficio richiederà apposita regolarizzazione assegnando un congruo termine.
Qualora tale termine non sia rispettato, la domanda dovrà essere respinta.
La disposizione non si applica ai verbali di assemblea ordinaria di nomina degli organi sociali delle società di capitali e cooperative e alla documentazione a corredo delle denunce nel REA.
Per tale documentazione, l'ufficio consiglia, tuttavia, di utilizzare lo stesso formato PDF/A-1.
Caserta, 9 gennaio 2009

 

 

Data di redazione: 19/10/2012

 

[Stampa]