Banner di INNrete

Deposito bilancio ed elenco soci - CCIAA di Caserta

Menù di navigazione rapido

Logo della Camera di Commercio di Caserta

Cartella selezionata

  • ..
  • Deposito bilanci

 

 

News correlate:

7/12/2018

Workshop sulla costituzione delle start up in modalità telematica - Camera Commercio Caserta - 12 dicembre 2018

Nell’ambito delle attività volte a favorire la nascita delle imprese, affiancandole fin dalla fase della costituzione societaria...

Altre news su Registro imprese

 

3/10/2017

Registro Imprese - Deposito Bilanci

L’art. 2435 del Codice Civile prevede l’obbligo -  a carico degli amministratori di società di...

Altre news su Registro imprese

 

13/4/2017

Registro delle Imprese -

Nella Sezione Registro Imprese - Contatti - Richiesta assistenza, gli utenti interessati possono, attraverso l'apposito modulo, richiedere l'assistenza nella compilazione...

Altre news su Registro imprese

 

Deposito bilancio ed elenco soci

 

Campagna bilanci 2019

 

Manuale Operativo per DEPOSITO BILANCI 

 

Errori Frequenti deposito bilanci - Soluzioni 

 

 

AVVISO

 

BILANCI D’ESERCIZIO - NUOVA TASSONOMIA XBRL

 

E’ stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 6 dell'8 gennaio 2019, il Comunicato del Ministero dello Sviluppo Economico contenente l'Avviso relativo alla pubblicazione delle nuove tassonomie XBRL dei documenti che compongono il bilancio d'esercizio ai fini del deposito al Registro delle imprese, previsto dall'art. 5, comma 6, del D.P.C.M. 10 dicembre 2008.

Con tale avviso, viene reso noto che, dal 1° marzo 2019, sul sito istituzionale dell'AgID (Agenzia per l'Italia Digitale) è disponibile la nuova versione delle tassonomie dei documenti che compongono il bilancio d'esercizio (vers. 2018.11.04). con obbligo di utilizzo, per i bilanci chiusi il 31 dicembre 2018 o successivamente, per tutte le imprese di capitali che redigono il bilancio secondo le disposizioni civilistiche. 

 

 

 

Si ricorda che, ai sensi dell'art. 2435 c.c., il deposito rappresenta un preciso obbligo a carico degli amministratori delle società di capitali e cooperative, da assolvere entro 30 gg. dall'approvazione da parte dell'Assemblea dei soci dei documenti relativi e che, secondo quanto stabilito dall’art. 2630 c.c., "Chiunque, essendovi tenuto per legge a causa delle funzioni rivestite in una società o in un consorzio, omette di eseguire, nei termini prescritti, denunce, comunicazioni o depositi presso il registro delle imprese, […] è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da 103 euro a 1.032 euro. Se la denuncia, la comunicazione o il deposito avvengono nei trenta giorni successivi alla scadenza dei termini prescritti, la sanzione amministrativa pecuniaria è ridotta ad un terzo. Se si tratta di omesso deposito dei bilanci, la sanzione amministrativa pecuniaria è aumentata di un terzo".

In caso di inadempimento, saranno applicate le sanzioni previste dalla normativa vigente e sarà effettuata la segnalazione alle competenti Autorità per gli accertamenti del caso.

 

 

 

==================================================================

 

AVVISO

DOMANDE DI DEPOSITO PRESENTATE SU SUPPORTO INFORMATICO

 

Per ragioni tecniche, l'ufficio potrà accettare solo pratiche di deposito scaricate su CD.

Saranno respinte, perchè non accettate da sistema informatico di protocollazione, le istanze presentate mediante floppy, chiavette UBS o altro supporto.


SOCIETA' PER AZIONI

Art.2435 c.c.
D.P.C.M. 10 dicembre 2008 (pubblicato sulla G.U.204/2008)

Termine: 30 giorni dalla data di approvazione
Soggetti obbligati: componenti l’organo di amministrazione
Modello B firmato digitalmente da un amministratore
Intercalare S per la presentazione dell'elenco soci (nel caso in cui l'assetto proprietario non sia variato rispetto all'esercizio precedente, potrà essere dichiarata la riconferma).

La domanda dovrà essere corredata dal bilancio in formato XBRL * e dalla seguente documentazione in pdf/A-1

Sistema ordinario

  • Relazione sulla gestione dell’organo di amministrazione (se il bilancio è in forma abbreviata, non è necessaria)
  • Relazione del collegio sindacale
  • Relazione del revisore o della società di revisione (quando previsto)
  • Verbale dell’assemblea di approvazione del bilancio


*Sono escluse a) le società quotate in mercati regolamentari, b) le società anche non quotate che redigono i bilanci di esercizio o consolidato in conformità ai principi contabili internazionali, le società esercenti attività di assicurazione e riassicurazione di cui all'art.1 del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 e per le altre tenute a redigere i bilanci secondo il decreto legislativo 27 gennaio 1992, n. 87, le società controllate e le società incluse nel bilancio consolidato redatto dalle società di cui alle lettere a) e b).


Sistema dualistico

  • Bilancio
  • Relazione del consiglio di gestione (se il bilancio è in forma abbreviata, non è necessaria)
  • Relazione del consiglio di sorveglianza (se l’approvazione del bilancio spetta, per statuto, all’assemblea)
  • Relazione del revisore o della società di revisione
  • Verbale di approvazione del bilancio da parte del consiglio di sorveglianza o dell’assemblea quando previsto


Sistema monistico

  • Bilancio
  • Relazione del consiglio di amministrazione (se il bilancio è in forma abbreviata, non è necessaria)
  • Relazione del comitato per il controllo sulla gestione
  • Relazione del revisore o della società di revisione
  • Verbale di approvazione del bilancio da parte dell’assemblea

Nel caso in cui la società abbia costituito un patrimonio destinato a uno specifico affare (art. 2447-septies), deve essere allegato anche il rendiconto relativo


SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA

art. 2345 c.c.
D.P.C.M. 10 dicembre 2008 ( pubblicato sulla G.U. 304/2008)
art. 16 DL.185/2008, convertito in l. 2/2009

Termine:30 gg. dalla data di approvazione
Soggetti obbligati:componenti l'organo di amministrazione

La domanda dovrà essere corredata dal bilancio in formato XBRL * e dalla seguente documentazione in pdf/A-1

  • Relazione sulla gestione dell’organo di amministrazione (se il bilancio è in forma abbreviata, non è necessaria)
  • Relazione del collegio sindacale (quando previsto)
  • Relazione del revisore (quando previsto)
  • Decisione dei soci in ordine all’approvazione del bilancio


*Sono escluse a) le società quotate in mercati regolamentari,b) le società anche non quotate che redigono i bilanci di esercizio o consolidato inconformità ai principi contabili internazionali, le società esercenti attività diassicurazione e riassicurazione di cui all'art.1 del decreto legislativo 7 settembre 2005,n. 209 e per le altre tenute a redigere i bilanci secondo il decreto legislativo 27 gennaio1992, n. 87, le società controllate e le società incluse nel bilancio consolidato redattodalle società di cui alle lettere a) e b).


SOCIETA' IN LIQUIDAZIONE

Le società in liquidazione, al primo bilancio successivo alla nomina dei liquidatori, devono allegare, altresì, la documentazione consegnata dagli amministratori a norma del 3° comma dell’art. 2487-bis (situazione dei conti alla data di effetto dello scioglimento, rendiconto sulla loro gestione relativo al periodo successivo all’ultimo bilancio approvato e il verbale di consegna  - art. 2490 c.c.).


COOPERATIVE

Le società cooperative depositano il bilancio di esercizio secondo le disposizioni delle società per azioni (codice atto 711 o 712). Le cooperative non devono presentare la domanda di iscrizione dell'elenco soci. Da febbraio 2014 il modulo C17 non deve più essere utilizzato per la dichiarazione di permanenza delle condizioni di mutualità prevalente, essendo stato sostituito dal riquadro “DEPOSITO PER L’ALBO COOPERATIVE” integrato nel modello B. Nel modello B è stato aggiunto il nuovo Riquadro “Bilancio Cooperativa” contenente i dati da utilizzare per la verifica dei requisiti per le cooperative a mutualità prevalente che sono integrati con i dati presenti nel prospetto contabile della situazione patrimoniale in formato XBRL. Tutte le cooperative che hanno già richiesto l'iscrizione all’Albo Nazionale delle Cooperative sono tenute pertanto a compilare l’apposito riquadro “DEPOSITO PER L’ALBO COOPERATIVE” nel modello B, per consentire le attività di vigilanza agli Enti preposti. Si precisa che, qualora non sia stata ancora presentata la domanda di iscrizione all’Albo, la cooperativa è tenuta ad effettuare due adempimenti distinti, uno per l’iscrizione all’Albo e uno per l’allegato al Bilancio mediante l’invio di due pratiche. Le Cooperative iscritte nella sezione "COOPERATIVE A MUTUALITA' PREVALENTE” di cui agli artt. 2512, 2513 e 2514 del c.c., tramite il riquadro “DEPOSITO PER L’ALBO COOPERATIVE” nel modello B devono dimostrare la permanenza delle condizioni di mutualità prevalente (art. 2513 c.c.). Oltre alla dichiarazione di permanenza o meno delle condizioni di mutualità prevalente va inoltre sempre aggiornato il numero dei soci ed indicata l'eventuale adesione ad associazioni di rappresentanza. 

 

BILANCIO CONSOLIDATO

Artt. 25 e ss. D.lgs n.127/91

Soggetti obbligati:
tutti i componenti l’organo di amministrazione di

  1. s.p.a., s.r.l., s.a.p.a. che controllano un’impresa ai sensi dell’art.2359 c.c., enti pubblici (imprese), società cooperative e mutue assicuratrici che controllano s.p.a., s.a.p.a. e s.r.l.
  2. società in nome collettivo e quelle in accomandita semplice qualora i soci illimitatamente responsabili siano s.p.a., s.a.p.a. e  s.r.l. controllate ai sensi dell’art.26 Dlgs n.127/91
  3. le imprese (controllanti ma esonerate dalla redazione del bilancio consolidato a norma dell’art.27, comma 3, D.lgs 127/91)che sono controllate da altre devono depositare il bilancio consolidato della controllante.

Termine:
nei casi 1) e 3) il termine è quello previsto per il deposito del bilancio d’esercizio; nel caso 2) non c’è termine

Modello B

La domanda dovrà essere corredata dal bilancio consolidato in formato XBRL e dalla seguente documentazione in pdf/A-1:

  • Relazione sulla gestione dell’organo di amministrazione
  • Relazione dell’organo di controllo
  • Relazione del revisore o della società di revisione (quando previsto)

 

Attenzione: per il bilancio consolidato il file in formato XBRL allegato è limitato al solo prospetto contabile.


Deposito bilanci ed elenchi soci dei  CONFIDI

Ai sensi dell’art.13 della L.326/03, i consorzi con attività esterna che esercitano l’attività di garanzia collettiva dei fidi e quelli costituiti da confidi e da imprese consorziate di questi ultimi devono redigere depositare il bilancio di esercizio secondo le norme previste per le S.p.a. e depositarlo, unitamente all’elenco dei consorziati riferito alla data di approvazione del bilancio, entro 30 giorni dalla stessa.


Soggetti obbligati:
tutti coloro cui è affidata l’amministrazione

  • Modello B firmato digitalmente da un amministratore
  • Intercalare Scontenente l’elenco dei consorziati (successivamente al primo adempimento, nel caso che questo non sia variato rispetto a quello precedentemente iscritto, si potrà omettere confermando l’assetto precedente)
  • Copia informatica del bilancio in formato XBRL
  • Copia del verbale dell’assemblea, allegata in formato elettronico
  • Copia informatica della relazione sulla gestione (se il bilancio è in forma abbreviata, non è necessaria)
  • Copia informatica della relazione del collegio sindacale (se c’è)

La domanda dovrà essere corredata dal bilancio in formato XBRL e dalla seguente documentazione in pdf/A-1.


Diritti di segreteria:
€ 62,70 per le domande trasmesse telematicamente;
€ 92,70 per le domande presentate su supporto informatico - esclusivamente CD.
Imposta di bollo: € 65,00.

Nel caso di domande trasmesse su CD, gli importi dovuti a titolo di diritti di segreteria e bolli possono essere pagati allo sportello o tramite versamento sul c.p.p. n. 13088810, avendo cura di distinguere, nella causale, gli importi dovuti per diritti di segreteria da quelli dovuti per bolli.


Le cooperative sociali corrisponderanno il seguente importo:
€ 32,70 per le domande trasmesse telematicamente;
€ 47,70 per le domande presentate su supporto informatico - esclusivamente CD.

Deposito Bilancio Sociale

Ai sensi dell'art. 10, comma 2, del D.Lgs. 155/2006 e del D.M. 24.01.2008 (Linee guida per la
redazione del bilancio sociale da parte delle organizzazioni che esercitano l'impresa sociale), i
competenti organi sociali delle imprese sociali approvano il bilancio sociale congiuntamente al
bilancio di esercizio.
Il bilancio sociale ed i relativi allegati, compresivi del verbale di approvazione, devono essere
trasmessi per via telematica al Registro delle Imprese entro 30 giorni dall' approvazione.
Per le modalità operative si rinvia alla guida di UnionCamere.

 

Deposito Bilancio Sociale Consolidato
Ai sensi dell'art. 4, comma 2, del D.Lgs. 155/2006 e del D.M. 24.01.2008 (Definizione degli atti
che devono essere depositati al Registro delle Imprese da parte delle organizzazioni che esercitano l'impresa sociale), i gruppi di imprese sociali sono tenuti a redigere e depositare il bilancio sociale in forma consolidata secondo le linee guida stabilite con provvedimento dell'Agenzia per le ONLUS.
Pertanto il Bilancio Sociale Consolidato non è un deposito separato dal Bilancio di esercizio ma un allegato al medesimo.

 

ATTI A RETTIFICA

Non saranno accolte né richieste di apertura correzione di istanze depositate né richieste di annullamento delle pratiche di bilancio già trasmesse. Nel caso la società accertasse, successivamente all’invio telematico, errori nei documenti depositati, occorrerà effettuare un ulteriore deposito del bilancio a rettifica. In tal caso occorrerà procedere nel seguente modo:

 a) qualora il bilancio (prospetto contabile e/o nota integrativa) già depositato non sia corretto e sia necessario un nuovo deposito, qualora gli errori  si riferiscano a  files e/o bozze di bilancio non corrispondenti  ai documenti  effettivamente sottoposti all'assemblea dei soci per l'approvazione, oppure riguardino il verbale, la relazione sulla gestione, la relazione del collegio sindacale, le certificazioni ecc., si dovrà procedere ad un nuovo deposito del bilancio con tutta la documentazione ad esso allegata. Pertanto, nel modello XX Note della pratica telematica (da aggiungere al modello principale B) si dovrà precisare che trattasi di deposito presentato a rettifica del precedente bilancio già depositato con protocollo del ___ (indicarne gli estremi n°/anno), allegando una dichiarazione resa dagli amministratori che evidenzi le parti aggiunte, modificate o soppresse e quindi i motivi del nuovo deposito. Il secondo deposito sarà soggetto al pagamento dei diritti di segreteria e dell’imposta di bollo previsti (€ 62.70 + € 65,00) e all’eventuale sanzione amministrativa in caso di ritardo rispetto alla data di approvazione del bilancio.

b) qualora il bilancio (prospetto contabile e/o nota integrativa) già depositato non sia corretto e sia necessario un nuovo deposito per errori nelle poste e/o voci di bilancio (documento contabile) e nota integrativa, l'assemblea provvederà ad una nuova approvazione del bilancio e si dovrà procedere ad un nuovo deposito del bilancio, compreso l'elenco soci (se S.p.a., S.a.p.a., S.c.p.a.), con tutta la relativa documentazione. Nel Modello XX Note della pratica telematica si dovrà precisare che “trattasi di nuova approvazione a rettifica della precedente”. Il secondo deposito sarà soggetto al pagamento dei diritti di segreteria e dell’imposta di bollo previsti (€ 62.70 + € 65,00). Sarà soggetto alla sanzione amministrativa solo in caso di ritardo rispetto alla data del nuovo verbale di assemblea che lo approva.


DEPOSITO SU APPUNTAMENTO
Gli studi commerciali e le agenzie che devono depositare più di 5 bilanci su supporto informatico possono richiedere un appuntamento inviando la richiesta al seguente indirizzo e-mail: stefano.acerra@ce.camcom.it.

Le pratiche da presentare dovranno essere accompagnate da un elenco in duplice copia.

N.B. Non è possibile depositare con tale modalità, unitamente alle pratiche bilancio, domande di altro genere.

Si fa presente che, le ricevute di protocollo delle domande presentate su supporto informatico riporteranno lo stato pratica “sospeso”. Ciò al fine di evitare che il sistema informatico evada la pratica prima dell’istruttoria.

Le ricevute di protocollo verranno inviate all’indirizzo di posta elettronica dichiarato sulla distinta.


Informazioni, sede, orari

Responsabile del procedimento:
dott.ssa Patrizia Marciano
e-mail: patrizia.marciano@ce.camcom.it

 

 

Via Roma, 75 - piano terra

Orario di apertura al pubblico:
da lunedì a venerdì ore 8.45 - 11.45
martedì e giovedì ore 15.00 - 15.45

 

Data di redazione: 27/5/2019

 

[Stampa]  [Apri a pagina intera]

 

Calendario eventi

Settembre 2019
oggi
LunMarMerGioVenSabDom
      1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 

18
 

19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30