EXPORT verso Repubblica dell'IRAQ. Nuova direttiva

EXPORT verso Repubblica dell'IRAQ. Nuova direttiva
EXPORT verso Repubblica dell'IRAQ

 
La Sezione Commerciale dell'Ambasciata della Repubblica dell'IRAQ ha dato comunicazione di una nuova direttiva sulla compilazione della casella 4) del certificato di origine.
 
Da quanto chiarito - anche per le vie brevi -  la questione attiene in modo particolare ai beni di origine extra UE, per i quali la Repubblica dell'Iraq intende monitorare anche la provenienza.
 
Al riguardo, l'Ambasciata invita le imprese alla corretta compilazione di tutti i campi presenti nel certificato di origine e, in particolare, a indicare nella casella 4) del modulo l'itinerario della spedizione (sia essa in partenza dall'Italia o meno) ed eventualmente la specifica del mezzo di trasporto.
 
Non sarà accettata alcuna informazione in senso negativo (le merci non attraverseranno il porto di... , le merci non faranno scalo nel porto di ...), ma la sola descrizione dell'itinerario.
 
Non sono state, invece, fornite precisazioni sulle dichiarazioni da parte delle imprese in merito ai dettagli della produzione, di cui all'informativa allegata.
 

Ultima modifica: Venerdì 4 Dicembre 2020