Tariffe idriche

L'articolo 21, comma 19, del decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito con modificazioni nella legge 22 dicembre 2011, n. 214, ha trasferito all'Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas le funzioni di regolazione e controllo dei servizi idrici (www.autorita.energia.it)

Il controllo preventivo ed obbligatorio delle tariffe idriche applicate dagli enti gestori (in economia e non) rientrava nella sfera di competenza delle Camere di Commercio che lo hanno esercitato dal momento in cui sono subentrate in tutte le funzioni già esercitate dagli UU.PP.I.C.A.

Il C.I.P.E., con proprie deliberazioni, fissava in tale periodo gli incrementi tariffari inerenti i servizi di acquedotto, fognatura e depurazione e regolava le modalità di eliminazione del minimo impegnato, mentre le Camere di Commercio erano chiamate ad esprimere il proprio parere in merito agli adempimenti attuati dai singoli gestori, diffidando - nel caso avessero rilevato la non conformità alle delibere C.I.P.E. delle tariffe determinate e pubblicate sul B.U.R.C. --,l’ente o l’impresa a provvedere alle successive modifiche.


Normativa:
Provvedimento C.I.P. n.45 del 4 ottobre 1974
Provvedimento C.I.P. n.46 del 4 ottobre 1974
Provvedimento C.I.P. n.26 del 11 agosto 1975
Delibera C.I.P.E. n.052 del 04 aprile 2001
Delibera C.I.P.E. n.131 del 19 dicembre 2002
Decreto legislativo n.152 del 03aprile 2006
Delibera C.I.P.E. n.117 del 18/12/2008
Circolare Ministero Sviluppo Economico n.3629 del 25/09/2009

Contatti

Tariffe Idriche - Informazioni, sede, orari

Unità organizzativa
Tariffe Idriche - Informazioni, sede, orari
Responsabile
dott.ssa Rosa Tota
Indirizzo
piazza S.Anna, pal. Era – I piano
Telefono
0823 249413
Email
rosa.tota@ce.camcom.it
Orari

da lunedì a venerdì ore 8.45 - 11.45
martedì e giovedì ore 15.00 - 15.45

Note

Dirigente
Segretario Generale Ad Interim: 
dott. Angelo Cionti
e-mail: angelo.cionti@ce.camcom.it

Ultima modifica: Giovedì 26 Novembre 2020